Citrades Esposti

Apr 27

Citrades Esposti

Punteggio: 3/10

 

Citrades è un broker di opzioni binarie di proprietà di Brevspand Ltd con sede a Sofia, in Bulgaria.  E’ la prima volta che trovo un broker con sede in Bulgaria: in questo non vi è nulla di strano, tuttavia non ho trovato traccia di certificazioni o autorizzazioni varie.

Non è uno dei brokers più conosciuti nel mondo delle opzioni binarie ed anche per questo è opportuno analizzare se vale la pena investirci i soldi o meno.

 

Vale la pena invece investire presso uno di questi broker che abbiamo analizzato nel passato.

Piattaforma propria

Citrades presenta una propria piattaforma ( con il nome omonimo) e questo è un bene. Inoltre è facile da utilizzare ed anche abbastanza intuitiva. E’ disponibile pure in modalità mobile per i dispositivi mobili.

Livello di profitti – un punto di domanda     

Ciò che ho sempre trovato insopportabile è la mancanza di trasparenza quando si tratta di servizi finanziari. Non c’è traccia né di profitti in caso di scambi vincenti, i cosiddetti in-the-money, né di quelli perdenti, ovvero gli out-the-money. Ciò che ho visto è che in caso di vincita alcune opzioni danno la possibilità di incamerare l’80% dell’importo investito.

Numero di attività – sufficiente

Citrades offre le seguenti varianti di opzioni binarie, ovvero le classiche, le OneTouch, le 30/60/120 Seconds, Long Term e Pairs. Il numero d’attività è pari a 57, suddivise in 7 materie prime, 12 coppie di valute, 19 indici e 19 azioni, di gran lunga inferiore ai migliori brokers di mercato.

Facilità d’uso e funzionalità

Come detto in precedenza, la piattaforma di Citrades è piuttosto semplice da utilizzare. Non ho trovato comunque funzionalità aggiuntive.

Sezione di training e formazione buona

La sezione di training e formazione è una delle poche cose buone di Citrades: l’Education  essa infatti fornisce le strategie alle opzioni binarie, i corsi di training, il glossario e le domande più frequenti che costituiscono la Citrades Academy. Vi sono anche analisi giornaliere e settimanali, il calendario economico, il blog ed il canale Youtube.

C’è l’account demo

Finalmente un broker con l’account demo, anche se il broker richiede un minimo di 250 Euro prima di poterlo utilizzare. In ogni caso, non vi sono limiti al suo utilizzo né in termini di soldi fittizi né in termini di tempo a disposizione e questo indubbiamente è positivo per gli investitori specialmente alle prime armi.

Sito e supporto alla clientela non in italiano – leggete bene!

Il sito e il supporto non parlano italiano: per ora sono previsti solamente inglese e cinese e questo potrebbe essere un bene se non parlate una di queste lingue ed ora vi spiegherò il perché.

In un forum ( Forum Peace Army Scam) ho trovato diversi utenti che si sono lamentati della difficoltà a prelevare i soldi da questo broker. Gli account managers fanno di tutto per far depositare i soldi e gli addetti al customer service fanno di tutto per bloccare i pagamenti.

Molti clienti hanno lamentato il fatto di non ricevere risposta, o che i termini e le condizioni venivano cambiati mentre vi era in corso un prelievo in sospeso e che nuove e peggiori condizioni venissero applicate allo stesso.

Un’altra cosa che mi ha lasciato perplesso è il trattamento arrogante riservato dall’impiegato di Citrades a coloro che denunciavano il loro comportamento scorretto e poco trasparente. Sembrava davvero vigere il principio del “maggiore l’offesa maggiore la difesa”. E’ un qualcosa di veramente orrendo… poi sono pure riusciti a sostenere che sono loro a scegliere quali utenti aiutare e quali no: senza dubbio è difficile capire come Citrades possa ancora avere dei clienti.

Depositi, prelievi, bonus

Nonostante il precedente paragrafo sia talmente negativo da non proseguire ulteriormente con l’analisi, per dovere d’informazione andiamo a vedere le condizioni relative a depositi, prelievi e bonus.

La soglia minima per i depositi come già detto è di 250 Euro. In caso di bonifico bancario la somma minima è di 500 Euro e vi è una commissione di 25 Euro.

Gli strumenti per effettuare i depositi o i pagamenti sono le maggiori carte di credito o di debito, bonifico bancario e CashU.

Per effettuare un prelievo, vi è una soglia minima di 100 Euro ed inoltre resta valida l’applicazione di una somma pari a 25 Euro in caso di bonifico bancario. Il pagamento verrà effettuato in linea coi tempi di mercato, ovvero 3 giorni per l’accettazione e 5-7 giorni lavorativi per la ricezione del pagamento. Fate anche molta attenzione al tipo di conto prescelto: infatti Citrades prevede l’orrenda clausola di non permettere prelievi da tre mesi ad un anno dall’apertura di alcuni conti. Vi sembra giusto? O legale?

Riguardo ai bonus, anche qui le clausole sono poche chiare. Prima dicono che possono essere assegnati, poi che bisogna firmare un accordo legale per la ricezione del bonus ed infine che devi richiederlo. E’ un punto da chiarire anche questo! In ogni caso, se verrà assegnato il bonus ed approvato, non c’è più nessuna possibilità di rimuoverlo e dovrete reinvestire tale importo per 30 volte.

 

Conclusioni

Serve che scriva qualcos’altro riguardo Cititrades? State alla larga: è proprio il classico esempio di broker dal quale OBE vi vuole salvaguardare ed è l’esistenza di questi truffatori il motivo per cui noi siamo qui a denunciare queste pseudo-società succhiasoldi.

 

 Quando ci soni i vostri soldi in mezzo preferiamo suggerire broker con i quali non dovrete avere problemi.

 

VISITATE CITRADES