I Clienti Italiani Possono Fare Trading con Stockpair?

Mar 01

I Clienti Italiani Possono Fare Trading con Stockpair?

Stockpair, come avrete avuto modo di verificare, è uno dei miei brokers preferiti, di sicuro tra i migliori sul mercato e sul quale consiglio di investire i vostri soldi.

Per vedere la mia recensione nel dettaglio cliccate qui.

Nella sezione Termini e Condizioni tuttavia troviamo la seguente frase: “I nostri servizi non sono disponibili per i residenti o cittadini dei seguenti paesi: Iran, Iraq, Angola, Israele, Afghanistan, Italia, Sudan, Congo, Uzbekistan e Siria”.

 

Vale la pena guardare intorno e trovare i miglior broker in circolazione.

E’ il caso quindi di approfondire questo argomento: i clienti italiani possono fare trading con Stockpair?

Il sito e il supporto sono in italiano

Il divieto riportato nella sezione Termini e Condizioni viene un po’ smentito dal fatto che il sito è stato perfettamente tradotto in italiano e che vi è anche il supporto in italiano.

Questo dovrebbe far venire già qualche dubbio: il servizio è stato creato solamente per italiani all’estero? Essendo comunque il loro numero una minoranza rispetto ai 60 milioni di italiani residenti in Italia, questo non è proprio il massimo.

Registrazione

All’atto della registrazione, in effetti, vediamo che non è possibile registrarsi se residenti in Italia: vi sono tutti i possibili paesi, ma non quelli esclusi. Tuttavia, è possibile effettuare un piccolo escamotage, ovvero utilizzare l’opzione “altro”.

Non garantisco se questo sia sufficiente ad essere accettati all’atto dell’invio dei soldi e quindi alla verifica della documentazione in seguito al deposito o al prelievo di denaro: quindi per sicurezza è sempre meglio contattare il customer service.

Regolamentazione

Stockpair ha la sede a Cipro ma afferma di avere un brevetto registrato negli USA (US Patent Pending 61/372,890), ma non è ancora sufficiente per poter operare regolarmente nell’Unione Europea.

Avendo la sede a Cipro, nel momento in cui riceverà l’autorizzazione dalla CySec cipriota ( l’equivalente della Consob italiana), potrà operare ufficialmente anche in Italia.

E’ proprio a causa della mancata regolamentazione che Stockpair ha escluso i clienti italiani: quindi tale blocco “ufficiale” potrebbe essere solamente temporaneo.

Conclusioni

Per tale motivo, Stockpair deve ottenere la licenza e non è una cosa semplicissima in quanto deve rispettare determinati parametri e quindi la palla passa ora alla CySec cipriota, incaricata di approvare tale richiesta.

Il brevetto di Stockpair riguarda maggiormente le opzioni pair, ovvero quelle opzioni per le quali è necessario effettuare una previsione su una coppia di attività predefinita stabilendo quali delle due avrà una performance migliore.

Vi invito a tal scopo a contattare il customer service di Stockpair per maggiori dettagli sia operativi che quelli riguardanti la regolamentazione. Entro pochi mesi, dovrebbe essere in grado di operare ufficialmente anche con i clienti residenti in Italia. Leggete in dettaglio la recensione su Stockpair qui.

 

State al sicuro con chi veramente se ne frega dei vostri soldi!