I Migliori Broker Consigliati da OBE

 

Brokers Raccomandati

 

Se siete alla ricerca del broker che fa per voi siete sicuramente  nel posto giusto! Infatti in questo articolo vi mostrerò come  individuare i migliori brokers di opzioni binarie presenti su internet.

Se volete fare la fine del pesce che finisce dentro la rete di un intermediario che probabilmente vi fregherà i soldi siete liberi di farlo ma se seguirete i miei consigli probabilmente non vi finirete mai.

Quali sono gli elementi da tenere in considerazione prima di scegliere un broker?

 

1)      Dove sono regolamentati i brokers

 

L’ho detto e ridetto più volte: scegliere un broker regolamentato in un paradisco fiscale ( come ad esempio Cipro) con scarsi controlli delle autorità fiscali è un po’ come dare il vostro denaro in pasto ai lupi: se il lupo è affamato prenderà i vostri soldi e se ne andrà via quando è sazio.

Se non volete che i vostri risparmi spariscano da un momento all’altro vi invito a selezionare brokers che sono sottoposti alle regole ferree di paesi quali USA o Inghilterra.

Un ulteriore elemento da verificare è se i brokers con base a Cipro mantengono i depositi dei clienti separati dai propri e in banche diverse da quelle cipriote: se così non fosse, potrebbe anche accadere che alcuni clienti con più di 100.000 Euro di disponibilità si siano visti prelevare 37,5% dal governo cipriota per salvare le proprie banche. Tenete in considerazione anche questo fattore.

 

2)      Profitti e rimborsi

 

È chiaro che se un broker garantisce un margine di profitto tra il 85% e il 100% dell’importo investito questo possa fare gola a chiunque. Tuttavia se in caso di perdita non rimborsa nulla cosa fareste? Di sicuro vi mangereste le mani per non aver scelto un broker che magari vi garantiva un 70% in caso di vincita, ma anche un 15% in caso di perdita.

A volte il fatto di avere una percentuale elevata in caso di scambi out the money significa guadagnare qualcosa in meno negli scambi in the money ma almeno vi permette letteralmente di salvarvi in corner piuttosto che farvi autogol.

Ci sono anche brokers che a volte omettono clamorosamente di “dichiarare” la percentuale che otterrete in caso di perdita: state molto attenti perché alcuni sono poco trasparenti!

 

3)      Bonus e prelievi

 

Se avete appena investito 100 Euro in un broker ed avete ricevuto un bonus pari al 50% vi sentirete elettrizzati al fatto di poter investire qualcosa in più e magari portare a casa più soldi: ne siete veramente sicuri?

Vi dirò che se avete realizzato uno scambio in the money e guadagnato sui vostri primi 150 Euro potete anche scordarvelo di effettuare un prelievo immediatamente. Quei 50 Euro infatti andranno “giocati” alla roulette per un controvalore che può variare da 10 a 30 volte tale valore, ovvero da 500 Euro a 1.500 Euro. Non è fantastico tutto questo?

Il consiglio è di scegliere brokers che vi danno la possibilità di rifiutare l’applicazione del bonus o quelli che comunque consentono di scegliere una percentuale minima. Se non vi danno la possibilità di rifiutare, è meglio cambiare broker, a meno che non vi assumiate tale rischio volontariamente.

Oltre ai bonus, vi sono anche i prelievi e qui potrei aprire un discorso pressoché infinito. Molti brokers vi insegnano come si deposita il denaro ma non come lo si può prelevare, o comunque pongono una miriade di paletti atti a scoraggiare anche l’investitore più determinato della rete.

E’ importante individuare brokers che trattino i prelievi allo stesso modo dei depositi: non mi piacciono i brokers col braccino corto, ovvero con una mano allungata per ricevere ed attaccata al corpo quando si tratta di dare. Inoltre è importante anche che le tempistiche siano ragionevoli e che si vada alle calende greche.

 

4)      Reclami e supporto

 

I brokers con maggiore esperienza hanno un supporto al cliente talmente poliglotta da far impallidire qualsiasi agenzia di traduzione: chiaramente più lingue parlano e più clienti vogliono accaparrarsi.

Voi direte: “Ma come li gestiscono?” – Beh, riescono a gestirli alla grande:: se i reclami provengono da clienti che hanno perso i loro soldi  a causa di perdite relative al trading non c’e’ problema: preoccupatevi piuttosto quando invece i reclami riguardano lentezza o poca disponibilità nei pagamenti, tempistiche lunghe o addirittura quando il sito del vostro broker sparisce!

 

 

5)        Numero di attività e funzionalità

Anche il numero di attività è un ottimo strumento per misurare la qualità di un broker: i brokers  più competitivi infatti prevedono diversi tipi di attività quali indici, materie prime, combinazioni di valute ed azioni.

Inoltre se un broker offre un ventaglio di diversi tipi di opzioni binarie è un segnale di efficienza, cosi come l’inserimento di funzionalità quali lo storico degli investimenti fatti, la copertura dei primi investimenti e via dicendo.

6)      Account demo

Se siete alle prime armi e non volete perdere immediatamente, vi consiglio di scegliere i brokers con un account demo. L’account demo simula in toto un account reale: sj hanno gli stessi prezzi dei mercati finanziari reali, ma i soldi che investite sono fittizi.

E’ uno strumento fondamentale per poter imparare ad investire e a conoscere le variabili che influenzano i prezzi e serve per farvi le ossa per quando inizierete ad investire con soldi veri. Diciamo che è come allenarvi prima della partita, o come lo studio prima di un esame.

Conclusioni

 

Ho elencato solo alcuni dei punti che vi possono aiutare a scegliere i migliori brokers online consigliati da Opzioni Binarie Esposte. Ovviamente vi sarebbero anche altri parametri da considerare quali la facilità d’uso di ciascuna piattaforma, una sezione training e formazione completa ed esaustiva ed altre applicazioni quali la possibilità di fare investimenti tramite smartphone oppure un sistema di alert istantaneo tramite SMS e via dicendo.

Ricordatevi l’importanza di seguire questi sei punti: può determinare la differenza tra il successo e il fallimento: I brokers consolidati e presenti sul mercato da tempo sono molto più trasparenti di quelli nuovi, che magari saranno più aggressivi ma che magari spariranno nel nulla cosi come sono comparsi.

Vi consiglio quindi di scegliere uno dei migliori brokers consigliati da Opzioni Binarie Esposte per la loro trasparenza, solidità ed efficienza. Se vi iscrivete presso uno di questi sarete in buone mani e non perderete i vostri soldi!