Inflazione e Deflazione – Cosa Implicano

Ott 09

Inflazione e Deflazione – Cosa Implicano

Nel mondo dell’economia, ci sono due termini fondamentali che vengono utilizzati per descrivere i movimenti dei prezzi di beni e servizi nel corso del tempo: inflazione e deflazione. Da investitori, è importante capire l’impatto che l’inflazione o la deflazione può avere sugli investimenti e nelle opzioni binarie in particolare. Oltre a questo, in questo articolo spiegheremo come affrontare queste situazioni.

 Diffidate dai rischi eccessivi e fate trading in tranquillità assoluta con questi broker di razza

Cosa significano

 

Diamo prima di tutto una definizione precisa di questi due termini:

Inflazione: un consistente aumento del prezzo dei beni e dei servizi nel tempo. Durante i periodi di inflazione, il denaro perde il suo potere di “acquisto” , e ci vuole più unità di valuta per acquistare le stesse unità di beni o servizi. Nel corso del tempo, l’inflazione riduce il valore di ogni unità di valuta.

Deflazione: una diminuzione consistente del prezzo dei beni e dei servizi nel tempo. Durante i periodi di deflazione, il denaro aumenta il suo potere di “acquisto”, e quindi ci vogliono meno unità di valuta per acquistare le stesse unità di beni o servizi. Nel corso del tempo, la deflazione aumenta il valore di ogni unità di valuta.

L’inflazione e la deflazione vengono misurate  dal tasso di inflazione, ricavato in base a una formula matematica che permette di confrontare i prezzi di uno stesso bene in due diversi anni.

Consideriamo per esempio di voler calcolare il tasso d’inflazione di un paio di pantaloni che nel 2005 costava 100 euro e nel 2006 110 euro. Inserendo il valore del prezzo dei pantaloni nel 2005 (pari a P2005) e degli stessi pantaloni nel 2006 (pari a P2006) nella formula ottenete un tasso d’inflazione del 10%.

Gli economisti in genere prediligono un basso e costante tasso di inflazione. Il lavoro di mantenere l’inflazione sotto controllo è assegnato alle autorità monetarie delle varie banche centrali. Gli aumenti e le diminuzioni dell’offerta di moneta possono essere utilizzati per regolare la crescita dell’economia. Le leve utilizzate per controllare l’offerta di moneta includono tassi di interesse, l’acquisto e la vendita di titoli di Stato (operazioni di mercato aperto), e gli obblighi di riserva bancaria.

 

Come comportarsi

 

Ecco cosa deve fare in una situazione di deflazione:

Uno dei maggiori problemi quando i prezzi si abbassano è riuscire a ripagare i propri debiti. Questo a causa della sfortuna che cade sui debitori. Questo scenario si concretizza con il crollo dei prezzi degli asset. Ecco quindi cosa fare:

–          Vendere velocemente gli asset, specialmente se il rapporto debiti/asset è alto.

–          Ridurre le spese

–          Rifinanziare gli asset che hanno un buon equità

–          Cercare di guadagnare più che si può

In una situazione di inflazione:

i debitori tendono a fare meglio che in una situazione di deflazione tipicamente perché i soldi che servono a ripagare i loro debiti valgono meno rispetto a quando hanno aperto il debito. I prezzi che aumentano rendono relativamente semplice avere alti debiti sui propri asset.

Ecco quindi cosa fare:

–          Non mantenere troppa liquidità

–          Gestire i propri bilanci in modo tale da mantenere il credito con saggezza.

–          Cerca di guadagnare di più.

Uno scenario inflazionistico è generalmente meno complicato rispetto a quello deflazionistico perché gli effetti della crescita non si amplificano così in fretta come quelli della deflazione.

 

 Dopo aver studiato con attenzione la situazione economica in giro prendete atto con scambi sicuri entro uno di questi broker