Optionyard Esposti

Mag 26

Optionyard Esposti

Punteggio: 6/10

 LEGGI LA NOSTRA ULTIMA RECENSIONE SU OPTIONYARD

Creato nel 2012 e di proprietà di Formont Investment Ltd, Optionyard è da poco entrato nel mondo delle opzioni binarie. Ha la sua sede a Cipro, come tanti altri brokers, e quindi risente del classico rischio da “paradiso fiscale”, di cui ho già parlato più volte nelle precedenti recensioni e vi invito a leggerle per capire esattamente cos’è.

Il rischio “paradiso fiscale” tuttavia non presuppone affatto che un broker sia serio o meno: infatti la sua serietà si basa sul servizio, sulla capacità di aiutare il cliente e sul servizio.

Come al solito vado a vedere le caratteristiche di Optionyard e se merita investirci i propri soldi.

 

Investite i propri soldi in uno di questi broker, raccomandati da OBE

 

Piattaforma tecnologica

 

Optionyard ha creato una piattaforma tecnologica e piena di funzionalità (Tradologic) e presto sarà pronta anche la versione per dispositivi mobili ed in particolare compatibile sia per iPhone che i dispositivi Android.

 

Offerta e numero di attività non elevatissimo

 

Optionyard fornisce diversi tipi di opzioni binarie, quali Digital, Range, Touch, One Touch e 60 Seconds. Poteva fare meglio dal punto di vista del numero di attività: se ne contano infatti solamente 35, con l’unica novità del bond tedesco rispetto agli altri brokers.

 

Profitti molto alti

 

Se volete avere i livelli di profitto maggiori sia in caso di vincita che di perdita, Optionyard vi garantisce rispettivamente l’85% dell’importo investito e il 15% in caso di fallimento. Pochi sono i brokers che offrono tali percentuali contemporaneamente.

 

Molte funzionalità, tra cui la Trading Insurance

 

Le funzionalità sono uno dei punti di forza di questo broker che infatti propone la Take Profit, la Stop Loss, l’Extend/Rollover per estendere l’investimento, l’Auto-Trading, il Double-Up per duplicare il proprio investimento e guadagno ed infine la Trading Insurance che permette di assicurare parte dell’investimento.

 

Training e formazione “in costruzione”

 

Queste due parti vengono incluse nelle sezioni Trading Info ed Education, ma la seconda è ancora in fase di costruzione e quindi non posso esprimere un giudizio. Farebbe meglio però a svilupparla il più presto possibile.

 

No account demo

 

Peccato! Non molti lo propongono; tuttavia l’account demo è fondamentale per chi inizia a fare trading per capire come funzionano le opzioni binarie….

 

Supporto alla clientela e sito non in italiano

 

Né il sito né il supporto alla clientela sono in italiano: quindi è necessario parlare una delle lingue tra l’inglese, il francese, il turco, il tedesco o l’arabo.

Per ora non ci sono reclami o particolari lamentele: il supporto al cliente è sembrato buono, ma è presto per poterlo giudicare vista la giovane età del broker.

 

Depositi, pagamenti e bonus

 

Il minimo importo per aprire un conto standard è 200 Euro: non è pochissimo per i neofiti come primo deposito, ma neanche una somma cosi elevata.

Gli strumenti di deposito e pagamento sono carte di credito, bonifico bancario, Webmoney, Sofort, cashU, Usemybank, Banklink, Giropay, Ticketsurf, iDeal, Poli e YandexMoney. Un numero impressionante direi…

Per quanto riguarda i pagamenti, l’importo minimo per averne diritto è pari a 100 Euro. Dopodiché il broker paga entro 7-10 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta, ovvero i tempi medi di mercato. I tempi si accorciano nel caso in cui si possegga un account VIP.

I bonus non sono molto pubblicizzati e sono generosi: è possibile rifiutarli. Se non li rifiutate, dovrete investirne l’importo 15 volte rispetto al valore del bonus. Pensateci quindi prima di accettarlo…

La cosa buona è che nelle condizioni non ci sono commissioni o costi nascosti e questo è senz’altro un punto a loro vantaggio.

 

Conclusioni

 

Beh devo dire che questo broker mi ha stupito in positivo e non mi aspettavo che si proponesse con tante funzionalità e innovazioni: ha tutte le carte in regola per poter competere con i migliori.

Se il supporto alla clientela continua a funzionare bene, se l’area training e formazione e la lista di attività vengono ampliate, oltre alla creazione di un account demo, potrebbe davvero rientrare nei primi tre.

Essendo comunque un broker piuttosto nuovo, il mio consiglio è di aspettare un po’ di tempo prima di investire. Se siete disposti a correre questo rischio, cosi come quello da paradiso fiscale, allora può essere una buona scelta.

Non correte troppo però, anche perché Optionyard sta lavorando già a rendere la propria piattaforma perfetta per i dispositivi mobili: il segnale è che sta investendo e migliorando…quindi è decisamente sulla buona strada!

 

 La miglior strada da percorrere e sempre quella scelta da OBE!

VISITATE OPTIONYARD