Quali sono i Migliori Strumenti di Pagamento con le Opzioni Binarie?

Giu 22

Quali sono i Migliori Strumenti di Pagamento con le Opzioni Binarie?

Uno dei parametri per i quali si valuta un broker è la sua capacità sia di incassare il denaro ( in genere molto rapida) che di pagare il denaro non appena il cliente lo richieda.

I buoni brokers infatti si distinguono da quelli “pessimi” sulla base del fatto che sono in grado di pagare ed anche in modo rapido i soldi ai propri clienti, mettendo poche clausole e se la documentazione inviata è corretta il pagamento di solito arriva nei tempi previsti dalla sezione Termini & Condizioni.

Leggete attentamente le termini e condizioni, anche su questi siti di broker fidati da OBE

Quando invece il broker mette delle condizioni “capestro”, non si rende reperibile tramite il customer service o peggio ancora sparisce, questo è il classico caso in cui siete di fronte ad un intermediario che non vi vuole pagare.

In questo articolo andiamo a vedere per prima cosa quali sono gli strumenti di deposito e pagamento e quali dovreste usare o meno.

Gli strumenti di deposito / pagamento: cosa scegliere

Tra gli strumenti di deposito e pagamento di solito troviamo:

  • Le carte di debito e di credito (Visa, MasterCard, AmericanExpress, Postepay, Visa Electron, etc.)
  • I bonifici bancari
  • Strumenti di pagamento elettronici quali PayPal o WebMoney
  • Altri metodi tipo Western Union ( che sconsiglio)

Di solito non ci sono problemi particolari nel sceglierne uno quando si tratta di depositare una somma, ma la scelta va ponderata soprattutto quando si richiede un prelievo. E’ necessario che andiate a verificare la famosa sezione Termini & Condizioni per capire quale strumento possa fare al caso vostro.

Di solito gli strumenti più veloci e rapidi sono le carte di credito e di debito cosi come gli strumenti di pagamento quali Paypal. In un attimo siete in grado di depositare i soldi e di utilizzarli per i vostri investimenti.

I bonifici bancari di solito sono molto più lenti e richiedono delle commissioni che possono essere anche piuttosto alte. Di solito sono l’unico strumento disponibile quando si tratta di effettuare depositi e prelievi di un certo importo.

Pertanto se avete delle somme piccole, ciò che vi consiglio è di utilizzare carte di credito o debito e nel caso in cui abbiate molti soldi, il bonifico bancario farà al caso vostro. E’ assurdo infatti che utilizziate il bonifico bancario per effettuare prelievi o depositi inferiori ai 500 Euro e che dobbiate pure pagare 50 Euro di commissione. Non esiste!

Cosa richiedono i brokers in caso di prelievo      

Ora andiamo ad analizzare nel caso specifico i migliori brokers sul mercato e cosa richiedono nel caso in cui decidiate di richiedere un prelievo:

  • La documentazione: per prelevare è necessario inviare la documentazione che comprovi il domicilio o la residenza ( ad esempio estratto conto bancario negli ultimi 3 mesi, bolletta relativa ad acqua o luce ricevuta negli ultimi 3 mesi) e un documento d’identità con foto. In caso di deposito effettuato con carta di credito, dovrete anche allegare la copia fronte e retro della carta con le ultime 4 cifre.
  • Tale documentazione va inviata solamente la prima volta in cui richiedete un prelievo.
  • Alcuni brokers richiedono un importo minimo di prelievo: ad esempio TopOption e 24Option richiedono 100 Euro, mentre Stockpair 200 Euro.
  • Per quanto riguarda il pagamento dei prelievi, 24Option è più rapido rispetto agli altri, mentre TopOption e Stockpair rispettano le tempistiche medie di mercato.
  • 24Option, tuttavia, prevede una soglia minima di prelievo pari a 20 Euro ed è anche la unica ad applicare delle commissioni sui prelievi, pari al 3,5% dell’importo del prelievo con carta di credito e PayPal e ben 25 Euro nel caso dei bonifici bancari.

Ricordate sempre che per prelevare è necessario andare a vedere se avete accettato o rifiutato i bonus: se avete accettato i bonus dovrete controllare le regole in tal senso.

Conclusioni

Di conseguenza, quando scegliete un metodo di pagamento piuttosto che un altro, andate sempre a leggere i Termini e le condizioni. Non volete farlo? Noi facciamo il lavoro sporco per voi ed andiamo a vedere se ci sono clausole capestro, commissioni, soglie minime di prelievo ed addirittura quali strumenti di pagamento un broker fornisce. Andiamo anche a vedere se quel broker preferisce tenersi i soldi oppure se li paga velocemente senza prendervi in giro.

Seguiteci e troverete tutte le informazioni necessarie.

Come, per esempio, i miglior broker in circolazione, che potete vedere qua.