Fintech.com, la truffa è dietro l’angolo

Dic 08

Fintech.com, la truffa è dietro l’angolo

Fintech

Nome: https://fintech-ltd.com/
Anno di nascita: 2014
Email: Chat
Costo: Gratis
Visitate
Commenti

Introduzione Fintech

Oggi ci occupiamo di Fintech-ltd.com, un software per il trading automatico delle opzioni binarie che promette di far diventare milionario chiunque si iscriva e lo utilizzi. Attivo dal 2016 (e non dal 2013 come invece pubblicizza), il sito è a disposizione unicamente in lingua inglese. Dunque per potersi districare è d’obbligo capire quella lingua, soprattutto per capire i vari video informativi che vengono mostrati sulla homepage. Abbiamo invano cercato in rete informazioni su eventuali licenze rilasciate da un’autorità in ambito finanziario. Ovviamente non abbiamo trovato nulla, così come non si legge niente a riguardo su fintech-ltd. Cattivo segno che ci fa subito pensare ad una truffa.

In effetti le informazioni a disposizione sul sito sono poche, a parte i filmati promozionali da youtube. L’ideatore del robot di autotrading, che si presenta con il nome di Daniel Roberts, passa in rassegna i vantaggi di fintech-ltd.com, che permetterebbe a tutti di diventare ricchi con il trading delle opzioni binarie. Parlando della sua esperienza, Daniel Roberts dice di aver iniziato con 200 USD con un semplice algoritmo. Dopo la prima settimana il capitale è raddoppiato. Dopo un continuo perfezionamento dell’algoritmo e guadagni crescenti, Daniel e il suo team hanno investito 20’000 USD e non hanno più controllato niente per lasciarsi sorprendere alla fine della settimana: e sorpresa fu, con un capitale finale di oltre 400’000 USD. È bello leggere storie simili ed illudersi che ciò possa funzionare. Peccato che praticamente sempre si tratti di una truffa bella e buona. Difficilissimo ottenere tali guadagni di 20 volte il capitale investito in una settimana. Non che sia impossibile ma di sicuro non succederà così in automatico bensì sarà frutto di un grande lavoro e di disciplina ferrea.

 

Piattaforma Fintech

Il funzionamento del sito è semplice ed è analogo ad altri robot per l’autorading del forex che abbiamo esaminato in passato. SI tratta di un software di trading per le opzioni binarie. In pratica un generatore di segnali a random. La sola cosa sulla quale il trader ha potere è l’importo che viene investito ad ogni tornata. Il resto lo decide l’algoritmo. Dunque chi si affida a fintech-ltd sarà completamente in mano sua. Nel bene e nel male (che sembra essere la norma stando ai commenti online). La piattaforma è completamente basata sul web e non richiede installazioni di nessun software. Una volta iscritti  – gratuitamente (e ci mancherebbe) – si verrà indirizzati al broker di riferimento con il quale si inizierà il trading in automatico con le opzioni binarie e con il forex. Questo non appena effettuato il primo deposito. Di solito  questi motori di autotrading delle opzioni binarie e del forex non regolamentati operano con broker che a loro volta non dispongono di nessuna licenza. Broker dalla dubbia reputazione che guadagnano anche dalle operazioni chiuse in perdita. E qui sta la truffa. A questi broker non interessa assolutamente che il trader operi con successo. Basta che faccia trading.  Per loro anche se perde va bene lo stesso.

 

Depositi e prelievi Fintech

Il deposito è di 250 USD. I depositi possono avvenire tramite bonifico bancario o carta di credito/di debito. Le stesse modalità valgono anche per i prelievi, sempre che si riuscirà nell’impresa di non perdere tutto. E stando ai commenti in rete sembra che sia davvero probabile andare velocemente a zero con il proprio conto. Questo nonostante le promesse di fintech-ltd di lauti guadagni con il forex praticamente in automatico. Siamo probabilmente di fronte ad una bella truffa.

Conclusione Fintech

Già di per sé questo tipo di siti non ci ha mai convinti e mai ci convincerà. In effetti si tratta perlopiù di truffe. Nel trading online del forex e delle opzioni binarie non esiste la garanzia totale di far soldi, a maggior ragione se si è principianti. Anche i trader esperti possono andare in perdita, figuriamoci chi inizia. Chi vuole avere successo nel trading online deve informarsi, formarsi, provare, avere comunque un buon capitale iniziale e soprattutto scegliere in tutta libertà un broker adatto alle esigenze personali e soprattutto affidabile, ovvero regolamentato da un’autorità finanziaria ufficiale. Farsi imporre un broker da un robot per l’autotrading del forex non è certo un buon modo per mettersi al riparo dalle molte truffe che girano per la rete.